TODI ARTE FESTIVAL: 100 ANNI DI SEDIE, PARTE SECONDA



Ecco la seconda parte della mostra, le sedie di design storico.
Ne propongo quattro, di cui una di Karim Rashid (seconda foto in alto), uno dei miei designer preferiti, con la sua sedia Wired.
La terza e la quarta hanno fatto la storia del design, sono la Panton Chair di Verner Panton del 1960 e la seduta di faggio e compensato "Rosso e Blu" di Gerrit Rietveld del 1918.
Unico pezzo meno celebre la sedia-poltrona di Federica Fornari (nella prima foto), ma merita una citazione perchè davvero splendida!

4 commenti:

Federico ha detto...

Preferirei stare meno seduto di quanto attualmente sia costretto a fare, ma, se proprio dovessi scegliere, deciderei di stendere le mie membra sulla sedia di Rietveld... .

alessandra caprini ha detto...

...tu seduto???? E come mai??? Ottima scelta per stare comodi la tua... io ovviamente sceglierei la prima, ma invece ultimamente stò ovunque tranne che ferma e seduta... Uff...

Federico ha detto...

Tra poco cambierò diverse cose... conto di dover stare meno seduto!

nino malgeri ha detto...

Lo vedi che abbiamo qualche affinità, proprio oggi anche io parlo di sedie quando si dice il caso, oppure come dicono due casseforti che si incontrano: Che combinazione!