"il mio tortino di yogurt e pepe nero" - prima ricetta salata e prima ricetta da autodidatta!

prima ricetta salata. e prima ricetta da autodidatta, interamente "inventata" da me, negli ingredienti e nelle quantità. lo spunto però l'ho preso da un classico semplice e veloce, il tortino salato con yogurt e formaggio. quante varianti ne esistono? tantissime. è una di quelle ricette che si imparano presto a fare, davvero di facile realizzazione. perfetto per una cena, una merenda, un pic-nic. con il tempo mi sono divertita a sperimentare tante combinazioni, cambiando formaggio, tipo di yogurt, olio. tutte le volte rimanevo soddisfatta, ma non pienamente convinta. cercavo qualcosa di, come dire, un po' più "speciale". poi, l'altra sera, un improvviso ospite a cena. cosa faccio? una nuova versione del tortino e questa volta centro il bersaglio, questa volta sono convinta... ho trovato la mia versione: yogurt bianco naturale, farina integrale, emmental... e allora che cos'ha di "speciale"? è molto pepato!!! io lo trovo ideale da proporre a quadretti piccolini come stuzzichino da servire con l'aperativo, oppure a quadrotti un po' più grandi farciti con un formaggio morbido e leggero come antipasto o come snack a un rinfresco. il principe della mia ricetta è lo yogurt, bianco al naturale e biologico, ma il re è il pepe nero macinato (io lo compro in grani e lo macino al momento dell'uso). dona un retro gusto piccante che rende il mio tortino tutt'altro che banale. e quindi eccola a voi la mia ricetta: il mio tortino di yogurt e pepe nero.


*INGREDIENTI
2 uova
1 yogurt bianco naturale (da 125gr.)
150gr. farina integrale
30gr. grana padano grattugiato
50gr. di emmental a cubetti
1/2 bustina di lievito in polvere per salati
60ml. di olio evo
1 presa di sale
pepe nero macinato a piacere
semi di papavero per decorare 
*PROCEDIMENTO
sbattere le uova in una ciotola e poi unire lo yogurt; amalgamare bene e poi aggiungere olio e una presa di sale (non molto, visto che ad insaporire il tortino ci penseranno il pepe e il grana).unire poca alla volta la farina setacciata con il lievito. infine aggiungere il grana grattato, la groveiera precedentemente tagliata a cubetti piccoli ed il pepe nero (meglio se macinato al momento... trovo che così non perda niente del suo profumo e del suo sapore!). la quantità di pepe è a discrezione vostra... io di solito abbondo un po', perchè amo quel pizzicorio discreto che rimane in bocca. ungere una teglia rettangolare non molto grande, disporvi l'impasto e cospargere di semi di papavero (non è di certo un passaggio indispensabile, ma quanto mi piacciono quei puntini neri sopra torte e quiche!!!). cuocere a forno preriscaldato a 170° per 25 minuti. far freddare e tagliare a quadretti.


buon appetito!

1 commento:

Solidea ha detto...

Sembra moooolto invitante!! Ecco, tra le varie occasioni che hai pensato tu io lo vedo perfetto per l'aperitivo, magari da accompagnare a stuzzichini di salumi e olive!! Lo metto tra i miei preferiti, è da provare!!!