TAPPETO+SEDUTA n°4


Il tappeto è Mosaico di Decameron Galleria disegnato da Rodrigo Ferreira.
La sedia è Prickly Pair Chair di Valentina Glez Wohlers.
Composizioni di forme geometriche, create dalla natura e dall'uomo.

Link Decameron: http://www.decamerondesign.com.br/
Link Valentina: http://www.valentinagw.com/home.html

10 commenti:

Smilla* ha detto...

la sedia è un vero spettacolo °O°!!

alessandra caprini ha detto...

io la trovo eccessiva... l'ho scelta per questo!

lobetti ha detto...

io la trovo orrenda... eccessivamente orrenda.

Lindf ha detto...

Ciao Alessandra, grazie per la visita e l'iscrizione alla mia piccola luminosa pagina.
Ricambio la cortesia con piacere. :)

Mi pareva giusto scegliere questo post, visto la sedia che bene si abbina ad una sicula. :)

alessandra caprini ha detto...

Ciao Lindf e benvenuta nel mio blog!
Una sedia davvero molto sicula, è vero!

Come già detto, Iobetti, io la trovo eccentrica (non mi sono pronunciata sul lato estetico...)... e le cose eccentriche non sono belle o brutte... sono eccentriche!

alessandra caprini ha detto...

Ciao Lindf e benvenuta nel mio blog!
Una sedia davvero molto sicula, è vero!

Come già detto, Iobetti, io la trovo eccentrica (non mi sono pronunciata sul lato estetico...)... e le cose eccentriche non sono belle o brutte... sono eccentriche!

lobetti ha detto...

Se tu la pensi cosi'...
Secondo me invece esistono cose eccentriche belle e cose eccentriche brutte. Per esempio la poltrona "rose chair" di edra è eccentrica ma bella, la sedia "prickly" è eccentrica ma brutta.

lobetti ha detto...

peccato alessandra che tu faccia troppa censura, peccato non poter esprimere un'opinione, visto che per due volte non hai passato il mio post. e solo perchè dicevo che la sedia era brutta... anzi nel primo messaggio censurato dicevo anche qualcosa di più. oltretutto, fidati, la sedia è un insulto al design, quello vero. te lo dice uno che lavora in questo campo da 20 anni e ci vive dentro da 40.
un saluto.

alessandra caprini ha detto...

Caro Iobetti, io non censuro, come vedi; ho pubblicato in ritardo perchè i tuoi messaggi mi richiedono del tempo per rispondere e, come forse avrai intuito dal post Happy pills...Happy aid, in questi giorni, purtroppo, ho poco tempo durante la giornata, visto che mi barcameno tra ospedale e lavoro, per stare vicina ad una persona cara. Quindi, eccomi qua a risponderti.
Premessa: quella sedia lì io non la comprerei, non rientra esattamente nei miei gusti (come si dice in gergo, io sono un tipo da Rar Chair)... ma la trovavo interessante e stimolante, e, a quanto pare, avevo ragione, visto che ha suscitato un dibattito. Non ho mai detto o pensato che fosse un pezzo di design... non ho mai detto che la trovo bella... non ho mai detto che le cose eccentriche non possono essere belle... volevo solo dire che quando vedo una cosa che per me è "eccentrica", la prima cosa che dico è "wow, è eccentrica", poi viene il giudizio mi piace-non mi piace. Il fatto che io possa trovare un certo fascino in lei, non vuol dire che io la ritenga bellissima, ne tantomeno che la giudichi un pezzo di design.
Un saluto.

lobetti ha detto...

Scusami allora... ho visto che postavi nuovi argomenti e pensando che avessi avuto tempo per leggere i miei commenti ho creduto che non fossero graditi. Oltretutto esprimevo un parere personale sull'oggetto in se, senza minimamente voler commentare la tua scelta di proporlo nel blog o giudicare i tuoi gusti (non mi permetterei mai). Anche perchè, come dici tu, il dibattito è importante in un blog, e pensavo che fosse a rischio proprio lo scambio di idee, tutto qui.
Mi scuso nuovamente per l'equivoco e ti auguro buon lavoro! Ciao.