Salinger e il giovane Holden


"Ad ogni modo, mi immagino sempre tutti questi ragazzi che fanno una partita in quell'immenso campo di segale eccetera eccetera. Migliaia di ragazzini, e intorno non c'è nessun altro, nessun grande, voglio dire, soltanto io. E io sto in piedi sull'orlo di un dirupo pazzesco. E non devo fare altro che prendere al volo tutti quelli che stanno per cadere nel dirupo, voglio dire, se corrono senza guardare dove vanno, io devo saltar fuori da qualche posto e acchiapparli. Non dovrei fare altro tutto il giorno. Sarei soltanto l'acchiappatore nella segale e via dicendo. So che è una pazzia, ma è l'unica cosa che mi piacerebbe veramente fare. Lo so che è una pazzia."
(J.D.Salinger 1919-201o)

4 commenti:

costanza ha detto...

il tuo è un bell'omaggio davvero!

SophieKowalski ha detto...

wow questa non la sapevo!
stupenda.
io ho un poster in camera con questa frase "Quelli che mi lasciano proprio senza fiato sono i libri che quando li hai finiti di leggere vorresti che l'autore fosse un tuo amico per la pelle e poterlo chiamare al telefono tutte le volte che ti gira."

Andrea ha detto...

'C'era da supporre che probabilmente avrebbero sposato quasi tutte dei cretini.Quei tipi che ti raccontano sempre quanti chilometri fa la loro stramaledetta macchina con un litro.Qquei tipi che non leggono mai un libro.Quei tipi che ti fanno venire una barba lunga tre metri.'
Salinger era avanti,per questo non ha più scritto,non è più apparso...e compagnia bella!Ciao!

alessandra caprini ha detto...

salinger sapeva già che quel genere di cretini purtroppo nel tempo non si estingue, anzi... si moltiplica... benvenuto andrea nel mio blog!!

e ciao sophie k. ... da tanto non ti leggevo qui e sono contenta di rivederti!