LETTURA (e VISIONE) CONSIGLIATA


"Le donne che leggono sono pericolose", di Bollmann Stefan ed Heidenreich Elke. Un libro dal titolo inquietante che mi ha incuriosito appena visto tra gli scaffali di una libreria. L'ho sfogliato al volo ed ho visto che, oltre a raccontare con le parole, raccontava con le immagini... ancora più incuriosita da questo, ho letto la sintesi che riportava all'interno (citata per intero qui sotto) e poi l'ho acquistato.
"Attraverso i dipinti, i disegni e le fotografie questo volume racconta la storia della lettura femminile dal Medioevo al XXI secolo. Il tema della lettrice ha affascinato gli artisti di tutte le epoche. Sono stati tuttavia necessari molti secoli perché alle donne venisse permesso di leggere ciò che volevano. Prima potevano ricamare, pregare, allevare bambini e cucinare. Ma nel momento in cui esse colgono nella lettura la possibilità di sostituire l'angusto mondo della loro casa con il mondo sconfinato del pensiero, della fantasia e del sapere, diventano una minaccia. Le donne che leggono sono pericolose perché in questo modo si sono appropriate (e forse lo fanno ancora oggi) di conoscenze ed esperienze originariamente non destinate a loro."
Avvertenza: non è un libro femminista!!!!!!

4 commenti:

marco pedrana ha detto...

per fortuna, quando le donne hanno imparato a leggere, la lettura è diventata sorpassata :)

Lorenzo ha detto...

ciao aleeeeeeeeee.... un bacio dove preferisci

ale.c ha detto...

Il bacio me lo prendo in fronte, per questa volta...

Anonimo ha detto...

titolo interessante...
argomento delicato...
mi limito a sollevare il tappeto della polemica per poi ridistenderlo sulla polvere dell'indifferenza spazzata sotto....

adoro le pesanti trame lavorate dai telai medievali.... le confronterò con le più leggere stoffe del XXI secolo....
prenderò questo libro.

manlio ringrazia