"ECLISSE" DI DESIGN


Continuano i miei articoli riguardanti la "luce".
Questa volta vado a scavare nel passato ed arrivo fino al 1967, anno in cui il designer Vico Magistretti creava "Eclisse", la lampada da tavolo prodotta da Artemide.
"Eclisse" è composta da due semisfere in metallo verniciato che possono ruotare orientando e regolando l'intensità luminosa. La fonte d'ispirazione, a detta dello stesso Magistretti, sono state le lempade dei ladri.
Un pezzo cult negli anni '70-'80, un classico da collezionista di modernariato oggi, e domani!
Se vi capita di trovarla, compratela!

4 commenti:

arc ha detto...

Molto belli i post sulla luce.
Il tuo blog e' molto interessante Ale.
Ho intenzione di consigliarlo in giro. :)

ale.c ha detto...

Grazie! Sono contenta se cominci a consigliarlo...nel frattempo spero di avere più tempo per scrivere...il materiale, le idee e la passione non mancano, il tempo sì però!
Un abbraccio.

Anonimo ha detto...

Come vedi ho scoperto una delle tue passioni!..veramente fichissima "eclisse"!considera che è stata la mia abat-jour dall'infanzia fino all'oggi, purtroppo l'ho dovuta dismettere per un semplice motivo...era giunta ai minimi termini!!!
un bacio!
Frà wall street

ale.c ha detto...

Grazie Frà Wall Street!!! Vedo che sei andato subito a sbirciare nel mio blog: bravo! Anzi, doppiamente bravo perchè hai anche scritto un commento!
Anche io ho passato l'infazia con Eclisse sul comodino, senza sapere della sua importanza in ambito di design...mia madre la voleva buttare qualche anno fa' ed io un po' per fortuna, un po' per sesto senso, un po' perchè mi piaceva troppo, ho insistito per tenerla...poi ho scoperto la sua storia nell'arredo. Eclisse è ancora sana, bella, funzionante e rossa (la mia era rossa, e la tua?) come tanti anni fa'.
bacio, anzi kisses.